MORADI ALI AKBAR :  KURDISH MUSIC FROM IRAN - MYSTICAL ODES AND SECULAR MUSIC  (INEDIT)

Il Kurdistan è una zona molto estesa che comprende la parte settentrionale e nord-orientale della Iraq, parte dell'Iran, della Turchia, della Siria e dell'Armenia: il suo popolo, da sempre impegnato per ottenere l'indipendenza e più volte vittime di persecuzioni fino al genocidio, disomogeneo linguisticamente e culturalmente, è da sempre caratterizzato da grandi diversità religiose. Dal XVI secolo, i Curdi si sono convertiti all'Islam con una maggioranza sunnita ed una minoranza sciita. Sono stati fatti pochi studi sulla musica curda, anche se alcuni interpreti di questa regione sono diventati famosi anche in occidente. Il concetto di musica non esiste in Kurdistan: esso viene generalmente tradotto usando i nomi dei liuti saz e tanbur. La musica varia considerevolmente a seconda delle regioni, ma si può dividere in quattro categorie: canzoni epiche, narrative o poetiche, musica da ballo, canti festivi, canti di lavoro e musica religiosa. E' probabilmente all'interno della comunità ahl-e-haqq, una minoranza religiosa considerata eretica dai sunniti, che la musica per liuto tanbur ha raggiunto il suo apice di sviluppo. La musica è considerata, dagli adepti di questa setta, una delle principali forme di devozione religiosa ed il tanbur, in quanto strumento sacro, gioca un ruolo cardine al suo interno. Questo strumento viene usato per dare vita a splendidi assolo o come accompagnamento al canto, con o senza percussioni. Kurdish Music from Iran - Mystical Odes and Secular Music propone canti mistici e brani strumentali della tradizione secolare della comunità religiosa ahl-e-haqq, magistralmente interpretati da uno dei suoi adepti, Ali Akbar Moradi, grande maestro di tanbur. L'album presentato da casa Inedit è un meraviglioso viaggio alla scoperta di una tradizione musicale ancora poco conosciuta ma capace di affascinare l'ascoltatore con il suo profondo misticismo. Kurdish Music from Iran - Mystical Odes and Secular Music è reso ancora più ricco da un libretto con esaustive informazioni sul Kurdistan e la sua tradizione musicale.
MORADI ALI AKBAR
KURDISH MUSIC FROM IRAN - MYSTICAL ODES AND SECULAR MUSIC
INEDIT - CD: W 260103
Il Kurdistan è una zona molto estesa che comprende la parte settentrionale e nord-orientale della Iraq, parte dell'Iran, della Turchia, della Siria e dell'Armenia: il suo popolo, da sempre impegnato per ottenere l'indipendenza e più volte vittime di persecuzioni fino al genocidio, disomogeneo linguisticamente e culturalmente, è da sempre caratterizzato da grandi diversità religiose. Dal XVI secolo, i Curdi si sono convertiti all'Islam con una maggioranza sunnita ed una minoranza sciita. Sono stati fatti pochi studi sulla musica curda, anche se alcuni interpreti di questa regione sono diventati famosi anche in occidente. Il concetto di musica non esiste in Kurdistan: esso viene generalmente tradotto usando i nomi dei liuti saz e tanbur. La musica varia considerevolmente a seconda delle regioni, ma si può dividere in quattro categorie: canzoni epiche, narrative o poetiche, musica da ballo, canti festivi, canti di lavoro e musica religiosa. E' probabilmente all'interno della comunità ahl-e-haqq, una minoranza religiosa considerata eretica dai sunniti, che la musica per liuto tanbur ha raggiunto il suo apice di sviluppo. La musica è considerata, dagli adepti di questa setta, una delle principali forme di devozione religiosa ed il tanbur, in quanto strumento sacro, gioca un ruolo cardine al suo interno. Questo strumento viene usato per dare vita a splendidi assolo o come accompagnamento al canto, con o senza percussioni. "Kurdish Music from Iran - Mystical Odes and Secular Music" propone canti mistici e brani strumentali della tradizione secolare della comunità religiosa ahl-e-haqq, magistralmente interpretati da uno dei suoi adepti, Ali Akbar Moradi, grande maestro di tanbur. L'album presentato da casa Inedit è un meraviglioso viaggio alla scoperta di una tradizione musicale ancora poco conosciuta ma capace di affascinare l'ascoltatore con il suo profondo misticismo. "Kurdish Music from Iran - Mystical Odes and Secular Music" è reso ancora più ricco da un libretto con esaustive informazioni sul Kurdistan e la sua tradizione musicale.
anche disponibiliemissione del 15 Luglio 2008