PERRONE MARC :  SON EPHEMERE PASSION  (FELMAY)

Dal suo organetto diatonico Marc Perrone riesce a trarre melodie legate alla tradizione musette di cui ci si innamora: sono storie di viaggi e d'amore, ballate calde e valzer fluttuanti che incrociano flamenco e melodie arabeggianti. Queste canzoni toccano l'anima senza che si possa opporre resistenza: il ventaglio delle emozioni si allontana dalla noia per cedere il passo alla fantasia finalmente libera di inventare le immagini ideali per questa musica. Gli amici di sempre fanno parte della partita: Michel Peyratout alla batteria, Marie-Odile Chantran alla ghironda, Paco El Lobo alla chitarra, il cantante André Minvielle, Bernard Lubat al pianoforte, Jasques Di Donato al clarinetto ed infine Arthur H che presta la sua voce grave e sensuale al magnifico testo da lui scritto Sous le grand soleil. Figlio di immigrati italiani, Marc Perrone trascorse la sua infanzia nei popolosi e degradati quartieri a sud di Parigi: la fisarmonica fu il suo primo strumento fino a quando non venne in contatto con l'organetto diatonico e la musica cajun. Da quel momento si č dedicato da autodidatta alla scoperta dello strumento anche utilizzando l'esperienza delle  decine di musicisti folk che gravitano intorno alla capitale. Son Ephemere Passion č una riunione fra amici a cui si partecipa con gioia.
PERRONE MARC
SON EPHEMERE PASSION
FELMAY - CD: BLC 40009
Dal suo organetto diatonico Marc Perrone riesce a trarre melodie legate alla tradizione musette di cui ci si innamora: sono storie di viaggi e d'amore, ballate calde e valzer fluttuanti che incrociano flamenco e melodie arabeggianti. Queste canzoni toccano l'anima senza che si possa opporre resistenza: il ventaglio delle emozioni si allontana dalla noia per cedere il passo alla fantasia finalmente libera di inventare le immagini ideali per questa musica. Gli amici di sempre fanno parte della partita: Michel Peyratout alla batteria, Marie-Odile Chantran alla ghironda, Paco El Lobo alla chitarra, il cantante André Minvielle, Bernard Lubat al pianoforte, Jasques Di Donato al clarinetto ed infine Arthur H che presta la sua voce grave e sensuale al magnifico testo da lui scritto "Sous le grand soleil". Figlio di immigrati italiani, Marc Perrone trascorse la sua infanzia nei popolosi e degradati quartieri a sud di Parigi: la fisarmonica fu il suo primo strumento fino a quando non venne in contatto con l'organetto diatonico e la musica cajun. Da quel momento si č dedicato da autodidatta alla scoperta dello strumento anche utilizzando l'esperienza delle decine di musicisti folk che gravitano intorno alla capitale. "Son Ephemere Passion" č una riunione fra amici a cui si partecipa con gioia.
anche disponibiliemissione del 01 Dicembre 2004