DELLA MAE :  HEADLIGHT  (ROUNDER)

La band Della Mae presenta il suo nuovo album intitolato Headlight. In questo nuovo lavoro prodotto da Dan Knobler la band si è spinta ben oltre le proprie radici bluegrass, seguendo il proprio istinto per creare il suo album più avventuroso dal punto di vista sonoro. Le Della Mae - ovvero la cantante e chitarrista Celia Woodsmith, la violinista Kimber Ludiker, la mandolinista Jenni Lyn Gardner e la contrabbassista Zoe Guigueno - presentano una raccolta di 12 canzoni molto personali e dal forte impatto emotivo, impreziosite da numerosi ospiti musicali. La traccia di apertura, che dà il titolo all'album, imposta il tono di questo disco con un potente messaggio di perseveranza di fronte alle avversità che rispecchia lo spirito della band e della sua carriera. Nata a Boston nel 2009 con l'ambizione di sconvolgere una scena musicale dominata dai maschi, la band si è dimostrata innegabilmente in anticipo sui tempi e ha dato prova della sua tenacia. Fin dall'inizio questa band si è occupata di rivendicare e cambiare la conversazione per le donne, specialmente quelle le cui storie non sono state raccontate - spiega Kimber Ludiker - La difesa dei diritti delle donne è la spina dorsale di questa band. Aggiunge Celia Woodsmith: Questo è il nostro contributo come band: preservare la tradizione delle donne che ci hanno preceduto e lasciare il mondo un posto migliore di come l'abbiamo trovato.
DELLA MAE
HEADLIGHT
ROUNDER - Vinile: ROUNDER 100776
La band Della Mae presenta il suo nuovo album intitolato "Headlight". In questo nuovo lavoro prodotto da Dan Knobler la band si è spinta ben oltre le proprie radici bluegrass, seguendo il proprio istinto per creare il suo album più avventuroso dal punto di vista sonoro. Le Della Mae - ovvero la cantante e chitarrista Celia Woodsmith, la violinista Kimber Ludiker, la mandolinista Jenni Lyn Gardner e la contrabbassista Zoe Guigueno - presentano una raccolta di 12 canzoni molto personali e dal forte impatto emotivo, impreziosite da numerosi ospiti musicali. La traccia di apertura, che dà il titolo all'album, imposta il tono di questo disco con un potente messaggio di perseveranza di fronte alle avversità che rispecchia lo spirito della band e della sua carriera. Nata a Boston nel 2009 con l'ambizione di sconvolgere una scena musicale dominata dai maschi, la band si è dimostrata innegabilmente in anticipo sui tempi e ha dato prova della sua tenacia. "Fin dall'inizio questa band si è occupata di rivendicare e cambiare la conversazione per le donne, specialmente quelle le cui storie non sono state raccontate - spiega Kimber Ludiker - La difesa dei diritti delle donne è la spina dorsale di questa band". Aggiunge Celia Woodsmith: "Questo è il nostro contributo come band: preservare la tradizione delle donne che ci hanno preceduto e lasciare il mondo un posto migliore di come l'abbiamo trovato".
anche disponibiliemissione del 02 Marzo 2020