LANDRETH SONNY :  BLACKTOP RUN  (PROVOGUE)

L'icona della chitarra slide Sonny Landreth presenta il suo nuovo album intitolato Blacktop Run su Provogue Records. Blacktop Run segue il successo dei suoi ultimi lavori: Recorded Live In Lafayette (2017), che gli è valso una candidatura ai Grammy, e Bound by the Blues (2015) con cui ha vinto i Blues Music Awards come miglior chitarrista e miglior album blues. Il lavoro pionieristico di Landreth ha sempre mescolato sonorità più familiari con la sperimentazione e questa nuova selezione di dieci brani conferma il suo eclettismo di autore e interprete. Il progetto è il frutto di una rinnovata collaborazione con il produttore RS Field a cui si è affiancato il chitarrista e produttore Tony Daigle. La sua genialità ed energia creativa ci hanno ricaricato, ha detto Landreth parlando di Field. Abbiamo trovato idee nuove e migliori ed è quello che volevamo. Non sarebbe potuta andare meglio. Nell'album Landreth è affiancato dal bassista David Ranson, dal batterista Brian Brignac e dal talentuoso tastierista e cantautore Steve Conn che con il loro talento offrono al chitarrista tutta la libertà espressiva di cui ha bisogno. Onestamente penso che la forma più pura di musica sia quella improvvisata - afferma Landreth - quanto tutto scorre in modo naturale è esaltante. Sembra che esca dal nulla e colleghi il tuo cuore e la tua anima alla punta delle tue dita.
LANDRETH SONNY
BLACKTOP RUN
PROVOGUE - CD: PRD 75822
L'icona della chitarra slide Sonny Landreth presenta il suo nuovo album intitolato "Blacktop Run" su Provogue Records. "Blacktop Run" segue il successo dei suoi ultimi lavori: "Recorded Live In Lafayette" (2017), che gli è valso una candidatura ai Grammy, e "Bound by the Blues" (2015) con cui ha vinto i Blues Music Awards come miglior chitarrista e miglior album blues. Il lavoro pionieristico di Landreth ha sempre mescolato sonorità più familiari con la sperimentazione e questa nuova selezione di dieci brani conferma il suo eclettismo di autore e interprete. Il progetto è il frutto di una rinnovata collaborazione con il produttore RS Field a cui si è affiancato il chitarrista e produttore Tony Daigle. "La sua genialità ed energia creativa ci hanno ricaricato", ha detto Landreth parlando di Field. "Abbiamo trovato idee nuove e migliori ed è quello che volevamo. Non sarebbe potuta andare meglio". Nell'album Landreth è affiancato dal bassista David Ranson, dal batterista Brian Brignac e dal talentuoso tastierista e cantautore Steve Conn che con il loro talento offrono al chitarrista tutta la libertà espressiva di cui ha bisogno. "Onestamente penso che la forma più pura di musica sia quella improvvisata - afferma Landreth - quanto tutto scorre in modo naturale è esaltante. Sembra che esca dal nulla e colleghi il tuo cuore e la tua anima alla punta delle tue dita".
anche disponibiliemissione del 24 Febbraio 2020