ENJI :  MONGOLIAN SONG  (ENJA)

La storia di Mongolian Song  strettamente legata a quella del Goethe Music Lab di Ulaanbaatar (Gmub), in Mongolia. Fondato come progetto d'eccellenza dal prestigioso istituto di cultura tedesca Goethe-Institut e sviluppatosi con la collaborazione del Gonchigsuumlaa College di danza e musica, lo Gmub  il primo istituto di Ulaanbaatar ad offrire corsi di jazz e di musica popolare mongola. Il fondatore del laboratorio musicale mongolo  l'eccellente bassista tedesco Martin Zenker che ha creato l'istituto Gonchigsuumlaa, a cui ha dato il nome di uno dei pi importanti compositori mongoli, al fine di creare una simbiosi tra tradizione musicale locale e jazz moderno. La talentuosa cantante Enkhjargal Erkhembayar, pi nota come Enji,  una delle prime laureate dell'istituto di Ulaanbaatar capace di proporre un album dai bellissimi arrangiamenti che inseriscono le tradizionali melodie mongole, caratterizzate da particolari elementi ritmici e da suggestive parti vocali, in un moderno contesto jazz. Mongolian Song  un album intenso reso davvero unico dal riuscito incontro tra eccellenti musicisti jazz occidentali come Johannes Enders (sax), Paul Kirby (pianoforte), Martin Zenker (basso), Billy Hart (percussioni) e la straordinaria vocalista mongola Enji.
ENJI
MONGOLIAN SONG
ENJA - CD: ENJ 97532
La storia di "Mongolian Song" strettamente legata a quella del Goethe Music Lab di Ulaanbaatar (Gmub), in Mongolia. Fondato come progetto d'eccellenza dal prestigioso istituto di cultura tedesca Goethe-Institut e sviluppatosi con la collaborazione del Gonchigsuumlaa College di danza e musica, lo Gmub il primo istituto di Ulaanbaatar ad offrire corsi di jazz e di musica popolare mongola. Il fondatore del laboratorio musicale mongolo l'eccellente bassista tedesco Martin Zenker che ha creato l'istituto Gonchigsuumlaa, a cui ha dato il nome di uno dei pi importanti compositori mongoli, al fine di creare una simbiosi tra tradizione musicale locale e jazz moderno. La talentuosa cantante Enkhjargal Erkhembayar, pi nota come Enji, una delle prime laureate dell'istituto di Ulaanbaatar capace di proporre un album dai bellissimi arrangiamenti che inseriscono le tradizionali melodie mongole, caratterizzate da particolari elementi ritmici e da suggestive parti vocali, in un moderno contesto jazz. "Mongolian Song" un album intenso reso davvero unico dal riuscito incontro tra eccellenti musicisti jazz occidentali come Johannes Enders (sax), Paul Kirby (pianoforte), Martin Zenker (basso), Billy Hart (percussioni) e la straordinaria vocalista mongola Enji.
anche disponibiliemissione del 03 Luglio 2017