QUADRO NUEVO :  FLYING CARPET  (FINE MUSIC)

Da pi di vent'anni, i Quadro Nuevo, ossia il sassofonista Mulo Francel, il bassista e percussionista Dietmar Lowka, il fisarmonicista Andreas Hinterseher e l'arpista Evelyn Huber, propongono al pubblico splendidi viaggi sonori alla scoperta di diverse tradizioni musicali del mondo. In occasione del loro nuovo album Flying Carpet i Quadro Nuevo sono saliti a bordo di un magico tappeto volante e, insieme all'eccellente formazione Cairo Steps, offrono all'ascoltatore uno splendido arazzo di musica sufi egiziana. Il disco pubblicato da casa Fine Music  nato grazie al pianista jazz e leader dei Cairo Steps, Matthias Frey, vecchia conoscenza del quartetto tedesco, che propose alla band di Mulo Francel di incontrarsi in occasione di un concerto alla Alte Oper di Francoforte: le due formazioni si sono trovate cos in armonia che nel gennaio del 2017 sono partite per l'Egitto in cerca d'ispirazione per un disco da fare insieme. Il viaggio, che ha avuto come tappe il Cairo, Alessandria d'Egitto e Damanhour,  andato benissimo: i musicisti si sono amalgamati dando vita ad un gruppo affiatato fatto di artisti provenienti da Cairo, Baghdad e dalla Germania oltre a numerosi ospiti egiziani tra i quali i cantanti sufi Ali El Helwabi ed Sheikh Ehab Younis. Le composizioni di Flying Carpet, la maggior parte delle quali scritte da Mulo Francel e Basem Darwisch, sono esperienze sonore esotiche e coinvolgenti che miscelano musica orientale con il waltz viennese come Shams (un omaggio di Darwisch al sole) o Icarus Dream (brano di Francel ispirato alla Grecia). Come sempre accade con i viaggi dei Quadro Nuevo non manca l'effetto feedback: la composizione di Evelyn Huber Nilade, ad esempio, Symphony for the Sheikh di Mulo Francel sono nate alla fine del soggiorno egiziano e sono evidentemente ispirate dalle impressioni di viaggio e dagli incontri fatti. Il risultato finale  un album strabiliante, pieno di suggestioni e di idee in cui anche l'interpretazione di Gnossienne No. 2 di Eric Satie diventa qualcosa di assolutamente unico: la melodia del compositore francese  arricchita con i quarti di tono arabi per poi scoppiare in una forza sinfonica e fondersi alla fine con il magico blues arabo creato dalla voce travolgente di Sheikh Ehab Younis. Per chi ama viaggiare sulle ali della musica alla scoperta di inediti paesaggi sonori multietnici, Flying Carpet  un album assolutamente da non perdere!
QUADRO NUEVO
FLYING CARPET
FINE MUSIC - CD: FM 2242
Da pi di vent'anni, i Quadro Nuevo, ossia il sassofonista Mulo Francel, il bassista e percussionista Dietmar Lowka, il fisarmonicista Andreas Hinterseher e l'arpista Evelyn Huber, propongono al pubblico splendidi viaggi sonori alla scoperta di diverse tradizioni musicali del mondo. In occasione del loro nuovo album "Flying Carpet" i Quadro Nuevo sono saliti a bordo di un magico tappeto volante e, insieme all'eccellente formazione Cairo Steps, offrono all'ascoltatore uno splendido arazzo di musica sufi egiziana. Il disco pubblicato da casa Fine Music nato grazie al pianista jazz e leader dei Cairo Steps, Matthias Frey, vecchia conoscenza del quartetto tedesco, che propose alla band di Mulo Francel di incontrarsi in occasione di un concerto alla Alte Oper di Francoforte: le due formazioni si sono trovate cos in armonia che nel gennaio del 2017 sono partite per l'Egitto in cerca d'ispirazione per un disco da fare insieme. Il viaggio, che ha avuto come tappe il Cairo, Alessandria d'Egitto e Damanhour, andato benissimo: i musicisti si sono amalgamati dando vita ad un gruppo affiatato fatto di artisti provenienti da Cairo, Baghdad e dalla Germania oltre a numerosi ospiti egiziani tra i quali i cantanti sufi Ali El Helwabi ed Sheikh Ehab Younis. Le composizioni di "Flying Carpet", la maggior parte delle quali scritte da Mulo Francel e Basem Darwisch, sono esperienze sonore esotiche e coinvolgenti che miscelano musica orientale con il waltz viennese come "Shams" (un omaggio di Darwisch al sole) o "Icarus Dream" (brano di Francel ispirato alla Grecia). Come sempre accade con i viaggi dei Quadro Nuevo non manca l'effetto feedback: la composizione di Evelyn Huber "Nilade", ad esempio, "Symphony for the Sheikh" di Mulo Francel sono nate alla fine del soggiorno egiziano e sono evidentemente ispirate dalle impressioni di viaggio e dagli incontri fatti. Il risultato finale un album strabiliante, pieno di suggestioni e di idee in cui anche l'interpretazione di "Gnossienne No. 2" di Eric Satie diventa qualcosa di assolutamente unico: la melodia del compositore francese arricchita con i quarti di tono arabi per poi scoppiare in una forza sinfonica e fondersi alla fine con il magico blues arabo creato dalla voce travolgente di Sheikh Ehab Younis. Per chi ama viaggiare sulle ali della musica alla scoperta di inediti paesaggi sonori multietnici, "Flying Carpet" un album assolutamente da non perdere!
anche disponibiliemissione del 22 Maggio 2017