AMINE & HAMZA :  THE BAND BEYOND BORDERS - FIRTILE PARADOXES  (ARC)

I fratelli Amine e Hamza Mraihi vengono dalla Tunisia e suonano rispettivamente oud (liuto) e kanun (cetra), i due strumenti pi¨ importanti della musica araba. Con uno stile molto particolare che mette insieme musica classica araba ed occidentale, jazz, flamenco e musica persiana, Amine e Hamza sono due dei principali rappresentanti di una giovane generazione di artisti arabi che rivendica la multietnicitÓ della propria cultura. The Band Beyond Borders - Fertile Paradoxes, ultimo disco dei due fratelli tunisini realizzato con la preziosa partecipazioni di grandi interpreti come Vincent Peirani, Vincent Segal, Ismail Lumanovski, Maxence Sibille e Kaushiki Chakraborty, propone armonie moderne con groove ipnotici ed un meraviglioso caleidoscopio di emozioni. L'ultima parola su The Band Beyond Borders - Fertile Paradoxes spetta ad Amine e Hamza: L'album Ŕ un diario dei nostri ultimi sei mesi, un diario di incontri umani inaspettati e profondi, di splendide amicizie da tutte le parti del mondo, un disco che celebra l'umanitÓ attraverso la musica. E' la nostra eterna ricerca di identitÓ e di amore come musicisti, padri, mariti e soprattutto in quanto esseri umani. The Band Beyond Borders - Fertile Paradoxes Ŕ quello che siamo, una miscela di paesaggi svizzeri mozzafiato, di dolce malinconia polacca e della frenesia delle strade tunisine.
AMINE & HAMZA
THE BAND BEYOND BORDERS - FIRTILE PARADOXES
ARC - CD: EUCD 2704
I fratelli Amine e Hamza Mraihi vengono dalla Tunisia e suonano rispettivamente oud (liuto) e kanun (cetra), i due strumenti pi¨ importanti della musica araba. Con uno stile molto particolare che mette insieme musica classica araba ed occidentale, jazz, flamenco e musica persiana, Amine e Hamza sono due dei principali rappresentanti di una giovane generazione di artisti arabi che rivendica la multietnicitÓ della propria cultura. "The Band Beyond Borders - Fertile Paradoxes", ultimo disco dei due fratelli tunisini realizzato con la preziosa partecipazioni di grandi interpreti come Vincent Peirani, Vincent Segal, Ismail Lumanovski, Maxence Sibille e Kaushiki Chakraborty, propone armonie moderne con groove ipnotici ed un meraviglioso caleidoscopio di emozioni. L'ultima parola su "The Band Beyond Borders - Fertile Paradoxes" spetta ad Amine e Hamza: "L'album Ŕ un diario dei nostri ultimi sei mesi, un diario di incontri umani inaspettati e profondi, di splendide amicizie da tutte le parti del mondo, un disco che celebra l'umanitÓ attraverso la musica. E' la nostra eterna ricerca di identitÓ e di amore come musicisti, padri, mariti e soprattutto in quanto esseri umani. "The Band Beyond Borders - Fertile Paradoxes" Ŕ quello che siamo, una miscela di paesaggi svizzeri mozzafiato, di dolce malinconia polacca e della frenesia delle strade tunisine".
anche disponibiliemissione del 01 Maggio 2017