WILSON BIG DADDY :  LOVE IS THE KEY  (RUF)

Molti musicisti blues americani tra i quali Champion Jack Dupree, Louisiana Red e Bernard Allison hanno trovato in Europa un successo maggiore che non nella loro terra d'origine. Tra questi artisti c'è anche Big Daddy Wilson, cantautore blues che nel 1979, per scappare dalla povertà della sua terra, si è arruolato nell'esercito americano con cui è arrivato in Germania dove, per la prima volta nella sua vita, ha conosciuto il blues. Dopo essersi fatto apprezzare attraverso svariati concerti in tutto lo stato tedesco, Wilson ha pubblicato, Love is the Key, il suo album per la nota etichetta blues Ruf Records. In occasione di questo importante progetto Wilson ha scelto di esibirsi con una piccola band con cui interpreta tutti suoi originali, brani caratterizzati da arrangiamenti acustici dal forte sapore soul. La tracklisting di Love is the Key è molto varia: si passa ad esempio dalle sonorità terrene del brano Jazzy Rose che celebra il talento di una regina gypsy di New Orleans chiamata appunto Jazzy Rose, al fascino gospel e più intimista di Keep Your Faith in Jah, per arrivare a brani più autobiografici come Ain't No Slave. Una delle canzoni più significative dell'album è forse Anna: si tratta di uno dei brani più vecchi del repertorio di Wilson che l'artista aveva dedicato alla donna che sarebbe diventata sua moglie. Love is the Key è inoltre impreziosito dalla presenza, in due brani, del grande amico di Big Daddy, nonché vera leggenda del blues, Eric Bibb. Per gli amanti del blues Love is the Key è un'occasione imperdibile per conoscere l'inizio della carriera di quello che è poi diventato un bluesman apprezzato in tutto il mondo.
WILSON BIG DADDY
LOVE IS THE KEY
RUF - CD: RUF 1152
Molti musicisti blues americani tra i quali Champion Jack Dupree, Louisiana Red e Bernard Allison hanno trovato in Europa un successo maggiore che non nella loro terra d'origine. Tra questi artisti c'è anche Big Daddy Wilson, cantautore blues che nel 1979, per scappare dalla povertà della sua terra, si è arruolato nell'esercito americano con cui è arrivato in Germania dove, per la prima volta nella sua vita, ha conosciuto il blues. Dopo essersi fatto apprezzare attraverso svariati concerti in tutto lo stato tedesco, Wilson ha pubblicato, "Love is the Key", il suo album per la nota etichetta blues Ruf Records. In occasione di questo importante progetto Wilson ha scelto di esibirsi con una piccola band con cui interpreta tutti suoi originali, brani caratterizzati da arrangiamenti acustici dal forte sapore soul. La tracklisting di "Love is the Key" è molto varia: si passa ad esempio dalle sonorità terrene del brano "Jazzy Rose" che celebra il talento di una regina gypsy di New Orleans chiamata appunto Jazzy Rose, al fascino gospel e più intimista di "Keep Your Faith in Jah", per arrivare a brani più autobiografici come "Ain't No Slave". Una delle canzoni più significative dell'album è forse "Anna": si tratta di uno dei brani più vecchi del repertorio di Wilson che l'artista aveva dedicato alla donna che sarebbe diventata sua moglie. "Love is the Key" è inoltre impreziosito dalla presenza, in due brani, del grande amico di Big Daddy, nonché vera leggenda del blues, Eric Bibb. Per gli amanti del blues "Love is the Key" è un'occasione imperdibile per conoscere l'inizio della carriera di quello che è poi diventato un bluesman apprezzato in tutto il mondo.
anche disponibiliemissione del 27 Febbraio 2017