HURT MISSISSIPPI JOHN :  SPIKE DRIVER BLUES - THE COMPLETE 1928 OKEH RECORDINGS  (SOUL JAM)

Nessun cantante blues ha mai posseduto un'immagine più brillante del grande Mississippi John Hurt, un chitarrista con uno stile fingerpicking straordinariamente lirico e raffinato che ha cantato in modo unico blues e gospel influenzando profondamente i generi toccati dalla sua musica. Nel 1923 iniziò a suonare in duo con il violinista Willie Narmour in sostituzione del precedente compagno Shell Smith. Quando nel 1928 Narmour ebbe la possibilità di registrare un disco per la Okeh Records come premio di un concorso musicale, fece subito il nome di John Hurt al produttore Tommy Rockwell. Dopo l'audizione - a casa del musicista - di “Monday Morning Blues”, Hurt fu mandato a Memphis per registrare un 78 giri contenente fra l'altro le canzoni “Frankie” e “Nobody's Dirty Business”, e a New York per una sessione in studio con nuove canzoni. Dopo il fallimento commerciale di questa prima incisione discografica, e con l'approssimarsi della grande depressione che non avrebbe risparmiato neanche la Okeh Records, Hurt fece ritorno ad Avalon per lavorare come mezzadro, limitando l'attività artistica a feste popolari e danze campestri. Il nome di Mississippi John Hurt è caduto nel dimenticatoio fino ai primi anni ’60 quando è stato riscoperto grazie all'operato di un musicologo, Tom Hoskins, che ha contribuito a rivalutarne la figura. Dopo aver ascoltato le antiche incisioni del cantante, e sulla base del testo di “Avalon Blues”, Hoskins decise nel 1963 di andare a trovare il musicista ad Avalon, nel Mississippi. Constatato che lo stile musicale di Hurt era rimasto inalterato, così come l'abilità nel suonare la chitarra, Hoskins lo incoraggiò a recarsi a Washington e ad iniziare ad esibirsi dal vivo. La sua performance al Newport Folk Festival del 1964 lo fece collocare tra i maggiori protagonisti del folk revival. Questo cd contiene le tre sessioni registrate dal gigante del blues nel 1928 con l’aggiunta di 6 tracce bonus.
HURT MISSISSIPPI JOHN
SPIKE DRIVER BLUES - THE COMPLETE 1928 OKEH RECORDINGS
SOUL JAM - CD: SJ 600887
Nessun cantante blues ha mai posseduto un'immagine più brillante del grande Mississippi John Hurt, un chitarrista con uno stile fingerpicking straordinariamente lirico e raffinato che ha cantato in modo unico blues e gospel influenzando profondamente i generi toccati dalla sua musica. Nel 1923 iniziò a suonare in duo con il violinista Willie Narmour in sostituzione del precedente compagno Shell Smith. Quando nel 1928 Narmour ebbe la possibilità di registrare un disco per la Okeh Records come premio di un concorso musicale, fece subito il nome di John Hurt al produttore Tommy Rockwell. Dopo l'audizione - a casa del musicista - di “Monday Morning Blues”, Hurt fu mandato a Memphis per registrare un 78 giri contenente fra l'altro le canzoni “Frankie” e “Nobody's Dirty Business”, e a New York per una sessione in studio con nuove canzoni. Dopo il fallimento commerciale di questa prima incisione discografica, e con l'approssimarsi della grande depressione che non avrebbe risparmiato neanche la Okeh Records, Hurt fece ritorno ad Avalon per lavorare come mezzadro, limitando l'attività artistica a feste popolari e danze campestri. Il nome di Mississippi John Hurt è caduto nel dimenticatoio fino ai primi anni ’60 quando è stato riscoperto grazie all'operato di un musicologo, Tom Hoskins, che ha contribuito a rivalutarne la figura. Dopo aver ascoltato le antiche incisioni del cantante, e sulla base del testo di “Avalon Blues”, Hoskins decise nel 1963 di andare a trovare il musicista ad Avalon, nel Mississippi. Constatato che lo stile musicale di Hurt era rimasto inalterato, così come l'abilità nel suonare la chitarra, Hoskins lo incoraggiò a recarsi a Washington e ad iniziare ad esibirsi dal vivo. La sua performance al Newport Folk Festival del 1964 lo fece collocare tra i maggiori protagonisti del folk revival. Questo cd contiene le tre sessioni registrate dal gigante del blues nel 1928 con l’aggiunta di 6 tracce bonus.
anche disponibiliemissione del 24 Ottobre 2016