EDDINE NOUR :  DESERT CONTEMPORAIN  (HELIKONIA)

Etno-jazz, world, sperimentazione, un crocevia di suoni e sapori che disegnano un immaginario quadrante medioccidentale. Il risultato  un'estetica dal fascino ipnotico, che veicola il senso pieno di una musica senza confini, autenticamente visionaria, al tempo stesso antica e contemporanea. Le tensioni avant del gruppo vengono accolte e 'contaminate' dal caldo abbraccio dell'energia rituale gnawa, nella componente estremamente lirica della musica nord africana: un segno importante di interplay e di fertile dialettica multiculturale e multietnica. Musicista, cantante e coreografo dalle antiche origini berbere, autore di diverse opere musicali del deserto e del mediterraneo, Nour Eddine Fatty ha fondato vari gruppi musicali di musica etnica del deserto e Gnawa, fra cui il gruppo Azahara, Desert Sound, Jajouka, con i quali ha realizzato concerti sia in Italia che all'estero. Ha collaborato con Tony Esposito alla realizzazione della colonna sonora del film Storie d'amore con i crampi' e con il gruppo Trancendental (premio Globo d'oro per la colonna sonora de Il bagno turco). Ha partecipato con il suo gruppo musicale e di danza all'ultimo film del regista algerino L'albero dei destini sospesi (54 Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia) e come cantante nel film L'appartamento di Marco Bellocchio. Ha fondato nel 1997 il suo gruppo, progetto culturale e musicale del deserto, con il quale ha vinto il festival folklorico di Vejano ed ha partecipato alla trasmissione Condominio Mediterraneo in onda su Rai 3. Ha inoltre collaborato, sempre con i Trancendental, per la realizzazione della colonna sonora del film Elvjs & Merilijn di Armando Manni. Nour Eddine Fatty  il compositore dell'opera musicale Advocata Nostra, contenuta nel cd Alma Mater - Music from the Vatican. Nel 2010  protagonista e compositore delle musiche originali del film Sound of Morocco, regia di Giuliana Gamba.
EDDINE NOUR
DESERT CONTEMPORAIN
HELIKONIA - CD: HKRT 2
Etno-jazz, world, sperimentazione, un crocevia di suoni e sapori che disegnano un immaginario quadrante medioccidentale. Il risultato un'estetica dal fascino ipnotico, che veicola il senso pieno di una musica senza confini, autenticamente visionaria, al tempo stesso antica e contemporanea. Le tensioni avant del gruppo vengono accolte e 'contaminate' dal caldo abbraccio dell'energia rituale gnawa, nella componente estremamente lirica della musica nord africana: un segno importante di interplay e di fertile dialettica multiculturale e multietnica. Musicista, cantante e coreografo dalle antiche origini berbere, autore di diverse opere musicali del deserto e del mediterraneo, Nour Eddine Fatty ha fondato vari gruppi musicali di musica etnica del deserto e Gnawa, fra cui il gruppo Azahara, Desert Sound, Jajouka, con i quali ha realizzato concerti sia in Italia che all'estero. Ha collaborato con Tony Esposito alla realizzazione della colonna sonora del film "Storie d'amore con i crampi' e con il gruppo Trancendental (premio Globo d'oro per la colonna sonora de "Il bagno turco"). Ha partecipato con il suo gruppo musicale e di danza all'ultimo film del regista algerino "L'albero dei destini sospesi" (54 Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia) e come cantante nel film "L'appartamento" di Marco Bellocchio. Ha fondato nel 1997 il suo gruppo, progetto culturale e musicale del deserto, con il quale ha vinto il festival folklorico di Vejano ed ha partecipato alla trasmissione "Condominio Mediterraneo" in onda su Rai 3. Ha inoltre collaborato, sempre con i Trancendental, per la realizzazione della colonna sonora del film "Elvjs & Merilijn" di Armando Manni. Nour Eddine Fatty il compositore dell'opera musicale "Advocata Nostra", contenuta nel cd "Alma Mater - Music from the Vatican". Nel 2010 protagonista e compositore delle musiche originali del film "Sound of Morocco", regia di Giuliana Gamba.
anche disponibiliemissione del 29 Novembre 2010